Parolechiave

Il Tumblr di Claudio Bezzi
che parla di diritti, laicità, politica, letteratura. E di un cane.

HO UN BLOG! http://ilsaltodirodi.com

Cerca

Raccolte speciali:

Ultimi scatti Instagram

    Di più - Instagram

    Trovami anche su...

    Post che mi sono piaciuti

    Altri post piaciuti

    Il post definitivo sull’ISIS e sull’imbecillità del post di Di Battista. Questo sì è giornalismo (non a caso l’amico Di Salvo è stato onorato anche del premio “giornalista del giorno” da Beppe Grillo!).

    (20 Agosto 2014)

    Viva la guerra, viva la guerra!

    http://ilsaltodirodi.com/2014/08/20/viva-le-guerre-che-sostengono-il-nostro-pil/

    (20 Agosto 2014)

    Con tutto il rispetto, Santo Padre…

    Con tutto il rispetto che le è dovuto anche da un non credente, con la comprensione della sua buona fede, delle sue buone intenzioni, mi permetto di chiederle cosa significhino le parole che ha pronunciate sulla guerra. Parole di scontata “bontà”, di inevitabile e generica speranza e, mi perdoni, di usuale banalità. Lei dice:

    Solo l’Onu può decidere come fermare un aggressore. Dove c’è un’aggressione ingiusta posso solo dire che è lecito fermare l’aggressore ingiusto; sottolineo il verbo fermare, non bombardare o fare la guerra. Una sola nazione non può giudicare come si ferma l’aggressione. Dopo la Seconda guerra mondiale questo compito è delle Nazioni Unite (Fonte).

    Un’aggressione ingiusta? E quale sarebbe il metro per misurare l’ingiustizia? Lei veramente crede che i jihadisti dell’ISIS che stanno mettendo a ferro e fuoco l’Iraq si ritengano “ingiustamente aggressori”? O non pensano, di sé medesimi, di essere liberatori dagli infedeli in nome di dio? E questa certezza di essere nella ragione non è propria di tutte le parti in guerra, palestinesi e israeliani, siriani lealisti e ribelli… E poi: “fermare e non bombardare”; questo è un pensiero molto, molto amorevole, ma occorre che ci spieghi – a noi persone comuni e con poca fede – come si realizza in pratica. Se i caccia americani non compivano numerosi raid i jihadisti, a quest’ora, avevano fatta esplodere la diga di Mosul con conseguenze catastrofiche: li potevamo fermare con una veglia di preghiera? E infine le Nazioni Unite; sì, anch’io penso che un ruolo, piuttosto vago, ancora ce l’abbiano, ma se appena lei si sofferma a considerare come nacque l’ONU, a cosa è servita, e che capacità reale abbia oggi di intervenire negli scenari internazionali, capirà che il richiamo appare poco più che una “concessione al loggione”. Il buonismo declamato attraverso slogan prevedibili, generici e privi di sostanza, distribuiti al mondo come le frettolose benedizioni alla folla acclamante, mettono in pace la coscienza dei deboli e dei benpensanti, mentre qualcun altro, fortunatamente, compie il lavoro sporco.

    (19 Agosto 2014)

    Gribbels? Me ne frego

    Il Sacro Blog di Grillo proclama Giuliano Ferrara giornalista (nemico) dell’anno.

    Questa la lapidaria replica di Ferrara:

    La truffa informativa dei troll a 5 Stelle di oggi. Una foto, una scritta aggressiva, come dire che oggi, o ieri, o non si sa bene quando, gli americani sono in combutta coi jihadisti. Altroché il povero Di Battista!

    La verità la trovate qui: http://politicalticker.blogs.cnn.com/2013/05/27/mccain-visits-rebels-in-syria/

    e vi dice che McCain, leader repubblicano molto attivo a favore della fine della guerra in Syria, il 27 Maggio 2013 (15 mesi fa) e quindi molto prima della costituzione del Califfato ISIS, ha incontrato i leader di vari gruppi che combattono contro il regime siriano. Certamente - com’è noto - un mix di patrioti, figure ambigue e gente non sempre raccomandabile.

    Cosa diavolo c’entra con i deliri di Di Battista?

    (18 Agosto 2014)

    Vietato introdurre cani.

    …il disastro iniziò agli inizi degli anni ‘90…

    http://ilsaltodirodi.com/2014/08/18/quel-magico-decennio-25-anni-fa-quando-tutto-inizio-ad-andare-a-rotoli-1/

    (18 Agosto 2014)

    Il post migliore che ho trovato, non tanto su Di Battista ma sull’incapacità italiana di distinguere i cialtroni (Di Battista, Sgarbi, Tavecchio) dai talentuosi.

    (17 Agosto 2014)

    Imperdibile critica al delirio filo-terrorista di Di Battista.

    Meglio i diavoli o i minchioni? C’è anche l’elogio babbione del terrorismo dell’Isis dentro ai lunghi e scombiccherati manifesti di politica estera di Alessandro Di Battista, il Kissinger di Beppe Grillo, ispirato alle e-patacche del Web, università Casaleggio Associati…

    (17 Agosto 2014)

    Timeo Danaos et dona ferentes

    (17 Agosto 2014)

    Molto interessante. Facebook vi circonda di “notizie” adatte alla vostra personalità (secondo i “mi piace” che avete messo) e vi chiude in un orizzonte autoreferenziale.

    (16 Agosto 2014)

    Mai, mai, MAI con l’idiozia pericolosa del M5S

    Ultimo post di oggi sul blog di Grillo: Isis: Che fare? a firma Alessandro di Battista. Un’apologia del jihadismo e del terrorismo islamico, giustificato con argomenti terzomondisti di quart’ordine, internazionalismo d’accatto, ideologismo rimasticato. Alcuni passaggi:

    Leggi tutto

    La mortificata ricerca italiana e lo straordinario caso di Fabiola Gianotti, che ci riempie d’orgoglio: http://ilsaltodirodi.com/2014/08/15/un-nobel-che-costa-quanto-un-cappuccino-con-cornetto/

    (15 Agosto 2014)

    40.000 tweet!

    Alla media di - diciamo - 110 caratteri, fanno 4.400.000 in totale, 3 volumi di discrete dimensioni in quattro anni giusti giusti che sono sul Tuìder (da Agosto 2010). Accidenti quant’ho scritto!

    @bezzicante

    (14 Agosto 2014)

    (14 Agosto 2014)

    Caricando